Il Metro, a Parigi...

Il Metro a ParigiAvventurarsi nei sotterranei di Parigi nel labirinto di cunicoli che collegano le stazioni tra di loro ed i binari alle strade in superficie. Una città nella città, musicisti, disperati, ma soprattutto fiumi di gente come te, individui che incroci con lo sguardo, e belle ragazze che non vedrai mai piú: è li che ripenso alla canzone di Brassens ripresa da De André. Mi capita di soffermarmi ad osservare le mattonelle piccole rettangolari bianche o colorate che ricoprono quei muri e soffitti, lì sotto, le ammiro enormemente, per me anche grazie a loro quell'ambiente lo sento armonioso, il fascino e l'efficienza insieme. Quel saliscendi accompagnato dall'odore di ferro caldo continua a distanza di anni a darmi il batticuore ed il perchè io ami così tanto questa città non me lo pongo più: con chiunque io ne parli scopro che condivide le stesse sensazioni.

Il Metro a ParigiIl Metro a Parigi